La Forza del Risveglio

Schermata 2016-01-06 alle 16.09.42

Tanto tempo fa, in una vita lontana lontana chiamata Seconda Metà Degli Anni ’80, una bambina, grazie al suo pionieristico padre appassionato di fantascienza, cresceva felice e ignara di ciò che l’aspettava negli anni a venire, all’ombra della Trilogia Originale.

___________

Allora, facciamo il punto della situazione: nel 1999, quando avevo sedici anni, decisi che sarei andata al cinema per vedere La minaccia fantasma solo ed esclusivamente per amore di Liam Neeson. Ebbene, quando uscii dal cinema ero talmente scioccata e inorridita che da quel giorno non ebbi più il coraggio di guardare un altro dei restanti prequel.
Sedici anni esatti dopo (coincidenze? Io non credo), ovvero un paio di settimane fa, ho deciso che sarei andata al cinema per vedere Il risveglio della Forza solo ed esclusivamente per amore del mio fiansè. Ebbene, quando sono uscita dal cinema ero talmente scioccata e inorridita che da quel giorno ho perfino rivalutato La minaccia fantasma, e ovviamente col cazzo che andrò a vedere un altro dei restanti sequel, mannaggia all’amore e a chi l’ha inventato. E non faccio nemmeno lo sforzo di recensirlo, tanto lo sappiamo tutti che fa cacare, che altro c’è da aggiungere? Niente, è pura e semplice merda sciolta.
Fatta questa doverosa premessa, lo scrivo qui in via del tutto ufficiosa e confidenziale, mi sono accordata giusto un’oretta fa con un gran bravo ragazzo grazie al quale ho portato ad un punto decisivo la missione che in questa sede chiameremo Per amore di Guerre Stellari; un amore che è stato messo a durissima prova in tutti questi anni ma che a breve, e penso di poterlo dire con sicurezza, verrà ampiamente ripagato, perché dopo anni di inutili ricerche nel uéb di una pidocchiosa versione priva di deliranti aggiunte posticce (sí occhei ho scaricato quella dei contenuti speciali dell’edizione limitata del 2006 ma i titoli di testa sono in inglese sottotitolati), ho fatto miei i tre VHS originali dell’edizione del 1995, cioè l’ultima prima della prima edizione rimaneggiata del ’97 che da quel momento in poi è diventata lo standard. A questo  punto vi starete giustamente chiedendo “Embè che ce frega dell’edizione VHS del ’95? Fosse stata la primissima 77-80-83 potremmo capire, ma quella del ’95 che c’ha di speciale? Perché non quella del ’91 o del ’93?”; ma perché quella del ’95, cari amici, è l’unica versione pre-ritocco in formato widescreen, vale a dire nell’odierno 16:9 anziché nel tragico 4:3 di tutte le altre edizioni home video precedenti; il che significa che 1) potrò finalmente dire di avere anche io la trilogia in edizione non piratata, la quale, punto numero 2) verrà immediatamente passata su dvd grazie al mio merdaviglioso videoregistratore VHS/DVD, in modo da poter essere finalmente consumata fino alla nausea e senza il cruccio o l’ansia del “presto, manda avanti, c’è la scena con i mostri in treddì che cantano nel palazzo di Jabba the Hutt!”, e 3) cosa per me fondamentale, mi scorreranno davanti agli occhi i titoli di testa delle italiche versioni in VHS, cioè con quello stesso glorioso logo ormai dimenticato di cui abbiamo una diapositiva in cima al post.
Sì, esatto. Finalmente mi potrò riguardare in dvd non Star Wars, bensì GUERRE STELLARI. Cazzo.