Petizione importantissima

(da M’importa nasega)

Signori, è successa una cosa gravissima che nessuno si augurava potesse accadere per la duecentesima volta: è stato chiuso per due settimane il baretto più rinomato tra i drogati maceratesi, Gino Pilotino aka Mario lu zuzzu aka Gironella (in realtà ho appreso di recente che il vero nome del locale sarebbe Scacco Matto, ma credo che solo i proprietari, e forse nemmeno loro, lo conoscano così).
Per chi si fosse aggregato ai lettori di questo blog da poco tempo, spiegherò brevemente di che genere di locale si tratta: trattasi di un circolo privato (di cui il 99% degli avventori non possiede la tessera) dall’aspetto piuttosto squallido frequentato per lo più, fatta eccezione per il mio eterogeneo gruppo di amici, da punkabbestia/ intellettuali fetish/ matti/ cani/ ex-carcerati/ abusatori di sostanze stupefacenti/ eccetera, il cui comproprietario (in quanto il proprietario effettivo è la signora Maria) è un soggetto sordido e laido che come secondo lavoro fa il postino per la nostra illustre università (cosa che ho scoperto lavorando in portineria nella mia facoltà).
Nel locale in questione è consentito: introdurre cani, giocare d’azzardo, fumare, drogarsi, gettare cenere e cicche in terra e attaccare adesivi o manifestini con slogan politici sui muri o sulla vetrata all’ingresso. Il locale offre: la lettura di un interessante e formativo settimanale anarchico, alcolici e superalcolici a prezzi competitivi, la totale assenza di sottofondi musicali assordanti e/o molesti e/o di gusto discutibile, il poster di Valentino Rossi campione del mondo per l’ottava volta, il poster della Lube Banca Marche, un televisore sintonizzato quasi sempre sui Bellissimi di Rete4, sei o sette mazzi di carte da briscola e da ramino, un efficace sistema di climatizzazione (ovvero porta sempre aperta anche con 20 gradi sotto lo zero), tavoli ampi e spaziosi e un bagno che, a detta di chi l’ha usato (Elena), pare non sia messo poi male come il locale darebbe da pensare.
Ebbene, ieri sera, dopo il cineforum a casa di Paolo (durante il quale è stato proiettato il film di ore tre “La caduta di Berlino” – su richiesta della sottoscritta, per altro), ci siamo avviati tutti e sei con la mitica Panda del Blanchi da Gino Pilotino, per concludere la serata con la consueta partita a scopone scientifico donne-contro-uomini. Trovare il locale chiuso non è stata una sorpresa, poichè Paolo ci aveva detto di averlo trovato già chiuso qualche giorno fa, ma noi tutti, leggendo il foglio con scritto a penna  “CHIUSO” attaccato alla porta, avevamo pensato si trattasse di una piccola vacanza dei proprietari. Invece, l’occhio attento della sottoscritta, sempre alla ricerca di risposte plausibili, mentre tutti giravano i tacchi per dirigersi altrove, ha notato che più in basso era stato attaccato un documento stampato in cui si diceva che, secondo il decreto regio del 1931, il locale era stato chiuso in seguito ad un’incursione della polizia per lamentele del vicinato a causa di forti schiamazzi degli avventori del locale FUORI dal circolo; essendosi uno di questi ribellato alle forze dell’ordine, prima rifiutandosi di mostrare un documento, poi minacciando e in seguito anche tentando un’aggressione (mah), ed essendo intervenuti in suo soccorso altri dieci avventori di cui NESSUNO incensurato, gli sbirri hanno visto bene di prendere provvedimenti e quindi ciao ciao Gino Pilotino.

Ora, so che molti staranno pensando «A me di tutto questo m’importa nasega» oppure «Guarda tu se dovevo perdere tempo a leggere ste stronzate quando avrei potuto trovare almeno un centinaio di blog che parlavano di Silviusconi e la sua amante giovane» ma, se ognuno di voi lascerà un commento di solidarietà alla sottoscritta, io stamperò questi commenti su di un foglio e li porterò alla polizia, e sono sicura che questi, vedendo i vostri rispettabili nickname appoggiare una causa tanto nobile, si ricrederanno certamente ed acconsentiranno a riaprire il locale, del quale la sottoscritta non può più fare a meno e che sicuramente le forze dell’ordine hanno fatto chiudere a malincuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...